Tu sei qui: Home ALTRE NOTIZIE Morto il portiere Robert Enke,Germania piange.

Calciomercato,Serie A,Serie B-Milan,Juve,Inter

Morto il portiere Robert Enke,Germania piange.

E-mail Stampa PDF
( 0 Voti )

Lutto nel mondo del calcio tedesco. Robert Enke, estremo difensore dell'Hannover e della nazionale, si è suicidato nei pressi di un passaggio a livello ferroviario a Neustadt am Ruebenberge, località poco distante dalla capitale della Bassa Sassonia, gettandosi sotto un treno. Le modalità dell'incidente, poi confermate delle autorità locali, hanno lasciato di stucco l'intera nazione. "Siamo choccati, non sappiamo cosa dire", ha dichiarato Oliver Bierhoff, manager della Germania. Scioccato anche il presidente dell'Hannover, Martin Kind: "E' stato un incidente, un disastro assoluto. Una cosa che non riesco a comprendere".

 

Nato il 24 agosto del 1977 a Jena, dove ha iniziato la sua carriera difendendo nel 1995 la porta del Carl Zeiss, Enke lascia la moglie e una bambina di otto mesi adottata lo scorso mese di maggio, tre anni dopo la scomparsa della loro figlia di due anni, morta per una malattia cardiaca. Proprio il dolore per la morte della primogenita sarebbe, secondo le prime ricostruzioni, una delle cause che avrebbero scatenato il tragico gesto. Nelle ultime ore, in ogni caso, la polizia tedesca è entrata in possesso di una lettera d'addio scritta dal calciatore dove presumibilmente Enke potrebbe aver spiegato i motivi del suicidio. Lo stesso presidente dell'Hannover ha parlato di una "persona psichicamente labile".

Frenato ad inizio stagione da un'infezione batterica, il 32enne portiere era rientrato da due giornate tra i pali dell'Hannover e, come più volte confermato dal ct Loew, sarebbe stato con ogni probabilità il numero uno della Germania ai prossimi Mondiali. Dopo i primi passi al Carl Zeiss Jena, Enke aveva poi proseguito la propria carriera nel Borussia Moënchengladbach prima di tentare l'avventura all'estero con le maglie di Benfica (1999-2002), Barcellona (2002-2003), Fenerbahce (2003-2004) e Tenerife (2004). Nella stagione 2004-2005 il ritorno in patria con l'Hannover tra le cui fila Enke ha collezionato 164 presenze. Sono 8, invece, i gettoni in nazionale.

La federcalcio tedesca ha intanto cancellato l'odierno allenamento della nazionale e non esclude di annullare l'amichevole in programma sabato a Colonia contro il Cile. Un portavoce della DFB ha fatto sapere che nelle prossime ore verrà ufficializzato il programma della selezione per i prossimi giorni. I giocatori hanno ricevuto la drammatica notizia e sono stati informati dal ct Joachim Loew e il team manager Oliver Bierhoff. 

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


FACEBOOK

Google ADS

Amazon