Tu sei qui: Home ALTRE NOTIZIE La Supercoppa Europea al Atletico Madrid

Calciomercato,Serie A,Serie B-Milan,Juve,Inter

La Supercoppa Europea al Atletico Madrid

E-mail Stampa PDF
( 0 Voti )

Dopo aver vinto la Supercoppa italiana, alla nuova Inter di Benítez non riesce il bis europeo: a Montecarlo la sfida è decisa dai gol di Reyes e del "Kun" Agüero, Milito sbaglia un rigore.Il Club Atlético de Madrid, vincitore della prima edizione della UEFA Europa League, conquista anche la Supercoppa UEFA per la prima volta nella sua storia battendo l'FC Internazionale Milano a Montecarlo

 grazie alle reti di José Antonio Reyes e Sergio Agüero nella ripresa.Ereditata la panchina di José Mourinho alla guida dell'Inter, alla seconda uscita Rafael Benítez non è riuscito a bissare in Europa il successo ottenuto nella Supercoppa italiana contro l’AS Roma. Una serata storta quella del Louis II per i nerazzurri, che hanno anche fallito un rigore con il loro bomber Diego Milito proprio al 90', quando la sfida era comunque compromessa.La formazione scelta da Benítez è per dieci undicesimi uguale a quella della vittoriosa finale del Bernabéu. Dejan Stanković prende il posto di Goran Pandev piazzandosi però a destra per garantire copertura sulla fascia di competenza di un Maicon sempre libero di affondare. Samuel Eto'o va invece a sinistra potendo così giocare più vicino alla porta avendo il più prudente Cristian Chivu alle spalle. In mezzo Wesley Sneijder gioca appena dietro Diego Milito, mentre capitan Javier Zanetti, che esattamente 15 anni fa faceva la sua prima apparizione con la maglia nerazzurra, si piazza a centrocampo vicino a Esteban Cambiasso.

Quique Sánchez Flores risponde con un classico 4-4-2 affidandosi alle invenzioni di Diego Forlán e Agüero in attacco, mentre il fantasista Manuel Jurado si deve accontentare della panchina così come il portoghese Tiago. L'unico volto nuovo rispetto alla finale di UEFA Europa League vinta contro il Fulham FC è quello di Diego Godín. L’Inter parte forte e sulla lunga rimessa laterale di Maicon, Sneijder prova la girata da posizione defilata mandando però alto sulla traversa. Poi una grande giocata di Eto'o a sinistra mette in difficoltà la difesa spagnola, il pallone finisce sui piedi di Milito, ma la conclusione a botta sicura dell'argentino viene rimpallata in corner da un difensore.

I nerazzurri hanno in mano il pallino del gioco e si rendono pericolosi anche con un colpo di testa di Walter Samuel su corner di Sneijder e con un bel tiro da fuori di Eto’o. Col passare dei minuti, però, l’Atlético cresce. Ottimo il giro-palla degli spagnoli anche se non è mai facile arrivare dalle parti di Júlio César con Samuel e Lucio a fare schermo davanti al portiere brasiliano. L’unica palla buona capita sui piedi di Agüero, ma l’attaccante argentino ‘strozza’ troppo il tiro da dentro l’area di rigore e non centra lo specchio. Si va così al riposo sullo 0-0.

L'intervallo non spegne l'ardore dell'Atlético. Prima ci vuole un grande intervento in tuffo di Júlio César per impedire a Reyes di pescare l'angolino basso alla sua destra. E' proprio lì, però, che l'ex centrocampista dell'Arsenal FC fa passare il pallone dopo aver saltato Maicon all'interno dell'area portando in vantaggio gli spagnoli.

Benítez risponde subito inserendo Pandev al posto di Stanković e i nerazzurri provano a schiacciare gli spagnoli all'interno della loro area di rigore. Eto'o manda alto un colpo di testa da buona posizione, il break dell’Atletico è affidato a Forlan sul cui tiro dalla distanza fa buona guardia. L’uruguaiano lascia il posto a Jurado all’82’ e un un minuto dopo i colchoneros chiudono la sfida.

Il portoghese Simão Sabrosa si invola sulla fascia sinistra e mette in mezzo un pallone rasoterra che il “Kun” Agüero, complice l’immobile difesa nerazzurra, deve soltanto spingere in rete. L’Inter sembra non crederci più, ma a due minuti dalla fine l’arbitro Massimo Busacca concede ai campioni d’Italia un rigore per un intervento di Raúl García su Pandev.

Dal dischetto, però, il 19enne David de Gea vola a deviare in corner il tiro di Milito, uno specialista. A Montecarlo non è la serata dell’Inter, che deve per ora rimandare il quinto titolo di uno straordinario 2010; l’Atletico Madrid si aggiudica con merito la Supercoppa UEFA.

 

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


FACEBOOK

Google ADS

Amazon