Tu sei qui: Home CHAMPIONS LEAGUE Inter: 2-2 Contro il Twente

Calciomercato,Serie A,Serie B-Milan,Juve,Inter

Inter: 2-2 Contro il Twente

E-mail Stampa PDF
( 0 Voti )

Comincia con un pari la Champions dei campioni d'Europa in carica dell'Inter, che a Enschede, in Olanda, fa 2-2 col Twente in un match del gruppo A. Nerazzurri avanti al 13' con Sneijder, che riprende un tiro di Milito respinto dal portiere e realizza.

Ma i padroni di casa trovano subito l'1-1 con Janssen su punizione. Al 30' Milito segna ma nella sua porta: ci pensa Eto'o  a ristabilire la parità. Nella ripresa forcing Inter ma il gol non arriva.

Benitez ritrova Maicon, che torna al suo posto sul versante destro di difesa. Davanti al reparto arretrato c'è sempre Mariga a far coppia con cambiasso. Pandev con Sneijder ed Eto'o alle spalle di Milito. Twente con la torre Janko là davanti a tutti. Si capisce subito che per l'Inter non sarà una passeggiata. Per i primi 10' i padroni di casa giocano meglio, con un pressing asfissiante molto alto che toglie fiato alla squadra nerazzurra e non le consente di costruire come vorrebbe. Ma alla prima occasione l'Inter passa: si rivede il vecchio Milito che salta a suo modo il marcatore diretto e va al tiro, respinto da Mihajlov. Sneijder riprende e con un tap-in realizza l'1-0. E' il 13'. Ma la gioia nerazzurra dura poco, perché al 21' Janssen trafigge con una punizione missile Julio Cesar, che si fa trafiggere sul suo palo. A questo punti il Twente riprende il controllo della partita: gli olandesi sono nettamente superiori nella fase di non possesso contro un'Inter poco mobile nei suoi centrocampisti e che quindi soffre oltremodo in difesa. Julio Cesar si supera ancora su punizione velenosa del solito Janssen poi ecco lo sfortunato autogol di Milito, che su angolo devia di testa nella propria porta.

L'Inter soffre ed è sfilacciatissima e rischia tanto su iniziativa di Chadli. Ma nel finale di tempo riecco i nerazzurri: prima la traversa di Cambiasso poi lo splendido gol di Eto'o, che su sponda di Pandev lascia partire un destro imprendibile per il 2-2. Poi altro brivido, con Janko che fallisce un'occasionissima.

La ripresa è tutta un'altra storia perché il Twente cala il ritmo e sveste i panni dell'avversario indemoniato e quindi l'Inter può fare il suo gioco e infatti è costantemente in avanti. Pandev esce in barella per un brutto colpo subito dal suo custode Tiendalli: entra Coutinho e, bisogna dirlo, è un'altra cosa. Ed è proprio il nuovo entrato a ricevere un pallone d'oro da Eto'o e a tirare a colpo sicuro: c'è il muro della difesa olandese. Poi è la volta di Sneijder che spara alto e Mariga che manda a lato di pochissimo su servizio di Coutinho. Esce Milito per Muntari e prima del triplice fischio c'è tempo per un altro tentativo del Twente con il solito Janssen. Palla alta. L'Inter riparte da un pari. Primo tempo traballante, meglio la ripresa: i progressi ci sono.

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


FACEBOOK

Google ADS

Amazon