Tu sei qui: Home CHAMPIONS LEAGUE Arsenal-Udinese 1-0, ma l'Udinese non demerita

Calciomercato,Serie A,Serie B-Milan,Juve,Inter

Arsenal-Udinese 1-0, ma l'Udinese non demerita

E-mail Stampa PDF
( 0 Voti )

Un'Udinese bella e sprecona viene sconfitta 1-0 dall'Arsenal nell'andata dei playoff di Champions. A Londra l'avvio dei friulani è catastrofico e i Gunners passano al 4' con Walcott. I bianconeri si svegliano al 12' quando Di Natale colpisce la traversa su punizione. Con il passare dei minuti l'Udinese cresce e sfiora più volte il pari. Nella ripresa è monologo bianconero ma il fortino inglese regge. Fra un settimana, al Friuli, l'impresa è possibile.

La squadra di Guidolin se la gioca a viso aperto, ma i primi 10 minuti sono catastrofici. Passano sessanta secondi e il giovane Ekstrand, titolare per il forfait di Basta, si fa ammonire. Tre giri di lancetta e l'Arsenal è già in vantaggio: Ramsey scappa sulla fascia sinistra, sfruttando il fuorigioco sbagliato della retroguardia friulana, e serve in mezzo il liberissimo Walcott che ringrazia e insacca. All'Emirates in campo ci sono solo i padroni di casa, che vanno vicini anche al raddoppio con Gervinho. La partita dell'Udinese inizia con undici minuti di ritardo, il tempo necessario a Di Natale per colpire la traversa con un calcio di punizione dalla distanza. La sveglia è suonata, i giovani esterni Ekstrand e Neuton iniziano a sbagliare poco o niente e il centrocampo comincia a reggere l'urto della furia degli uomini di Wenger. Ogni volta che l'Arsenal passa la metà campo mette paura, ma dimostra anche di avere una difesa ballerina. A evidenziarlo è al 26' Armero, che si invola palla al piede da centrocampo e a tu per tu con Szczsney gli spara addosso. Il primo tempo scorre veloce verso il riposo, ma prima ancora Di Natale fa venire i brividi ai tifosi dell'Arsenal.

La ripresa è tutta un'altra cosa. L'Udinese prende da subito in mano il pallino del gioco, corre e spreca troppi gol sotto porta. Le occasioni capitano sui piedi di Di Natale, due volte, Isla, Armero e Pinzi. Szczsney compie una gran parata sul capitano dei friulani, per il resto, invece, è sbagliata la mira dei giocatori bianconeri. Un peccato non segnare vista le numerosi occasioni. Alla fine il 'gol' lo fa Handanovic, che compie il miracolo su Walcott al 91' evitando così il 2-0 che sarebbe stata una condanna troppo ingiusta al bellissimo calcio espresso dai friulani. C'è rammarico, tanto rammarico, in casa bianconera, per quel gol, tanto richiesto da Guidolin, che però non è arrivato.

L'Udinese esce sconfitta immeritatamente dall'Emirates Stadium. I friulani, dopo un avvio shock, crescono e mettono in difficoltà l'Arsenal più volte. Una grande gara, che, nonostante il punteggio, dà convinzione e fa sognare tutto il popolo dell'Udinese in vista del ritorno dove l'impresa, giocando così, è possibile.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


FACEBOOK

Google ADS

Amazon