Tu sei qui: Home CHAMPIONS LEAGUE Barcellona-Chelsea 2-2: il Chelsea in finale

Calciomercato,Serie A,Serie B-Milan,Juve,Inter

Barcellona-Chelsea 2-2: il Chelsea in finale

E-mail Stampa PDF
( 0 Voti )

Impossible is nothing. L'ennesima testimonianza si è avuta anche in questa semifinale di Champions in cui il Chelsea di Roberto Di Matteo, uno che fino a pochi mesi fa faceva il vice allenatore, esce indenne dal Camp Nou in dieci contro undici per quasi un'ora (espulso Terry al 36' per una ginocchiata stupida a palla lontana su Sanchez) e ottiene un 2-2 che nessuno due settimane fa poteva nemmeno pronosticare. Una settimana da favola quella del Chelsea, mentre da incubo quella del Barcellona che dopo il ko nel Clasico sabato, che ha consegnato la Liga al Real Madrid, vede svanire anche la possibilità di conquistare la terza finale negli ultimi quattro edizioni di Champions League. Come successo due anni fa al Camp Nou contro l'Inter però i blaugrana si sono scontrati contro un muro: quello eretto dal Chelsea che ha giocato due partite impeccabili a livello difensivo ed è stato spietato nelle pochissime occasioni avute. I Blues oltre che una gara accortissima aono stati incredibilmente cinici sotto porta. Due tiri e due gol in questa semifinale di ritorno, tre reti su tre occasioni create se si considera anche la partita d'andata. I blaugrana le hanno provate tutte hanno segnato due gol in cinque minuti sul finire del primo tempo ma, dopo il gol di Ramires allo scadere del primo minuto, non sono riusciti a sfondare la barriera eretta dal Chelsea che nella ripresa ha rischiato solo in due circostanze: sul rigore calciato sulla traversa da Messi (in ombra come poche nella sua carriera) e su un palo sempre preso dalla Pulce, in giornata no. Per i blaugrana è la fine del ciclo? Difficile dirlo con certezza, però dei segnali in questo senso iniziano ad intravedersi.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


FACEBOOK

Google ADS

Amazon