Tu sei qui: Home EURO 2012 Sudafrica-Uruguay 0-3

Calciomercato,Serie A,Serie B-Milan,Juve,Inter

Sudafrica-Uruguay 0-3

E-mail Stampa PDF
( 0 Voti )

Ci pensa Diego Forlan. Il biondo numero 10 della Celeste infila due volte la porta sudafricana per allungare il sogno dell'Uruguay e far morire quello del Sudafrica. Una sventola da 20 metri al 24' del primo tempo che bacia la traversa e si insacca alle spalle di Khune. Un rigore di potenza, anche questo sotto la traversa, che trafigge il neo entrato Josephs al 35' della ripresa dopo l'espulsione del collega. Un'apertura geniale per il cross di Suarez al termine del recupero della ripresa (è il 50') che Alvaro Pereira schiaccia in porta di testa. Ride Tabarez, che vede vicini gli ottavi di finale. Piangono Queiroz e tutto il popolo Bafana Bafana. Servirà un miracolo contro la Francia nella terza gara del girone.

Gioca dietro le punte il biondo dell'Atletico Madrid. Ispira, regala assist e va alla conclusione. Il talento dell'Uruguay è tutto nei piedi di Forlan. Al 7' la prima azione pericolosa passa da lui. Triangolo aperto e chiuso da Suarez, che sull'assist delizioso, però, sbaglia il tiro. Il Sudafrica latita. La Celeste prende campo, lentamente, ma inesorabilmente. Al 24' Forlan si libera ai 20 metri.La difesa si ferma a guardarlo. Parte la conclusione, Mokoena sfiora di testa, ma la deviazione impercettibile manda il pallone sulla traversa e mette fuori causa Khune. E' l'1-0. Al 33' ancora Suareza pericoloso, ma la sua conclusione si spegne sull'esterno della rete. L'unico squillo sudafricano al 40': il cross di Modise pesca Mphela, ma la zuccata finisce larga.

Nella ripresa ci si attende la reazione del Sudafrica, ma non si vede nulla. Anzi, è solo Uruguay. Suarez se ne va sulla sinistra e centra per Cavani. Ma il tocco dell'attaccante del Palermo è sul fondo. Al 21' la seconda e ultima occasione per i padroni di casa. Gaxa trova il traversone giusto, Mphela anticipa anche Muslera, ma non indovina lo specchio. Al 31' cala il sipario. Forlan imbuca per Suarez che fa fuori Khune, ma il piede del portiere atterra l'attaccante. L'arbitro Busacca ha pochi dubbi. Rigore ed espulsione. Forlan si incarica di giustiziare definitivamente i padroni di casa. Il gol della staffa arriva da Alvaro Pereira al 5' di recupero: schiaccia di testa il cross di Suarez. Per il Sudafrica è l'addio ai sogni di gloria. La Celeste pensa già agli ottavi.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


FACEBOOK

Google ADS

Amazon