Tu sei qui: Home EURO 2012 Brasile-Portogallo 0-0

Calciomercato,Serie A,Serie B-Milan,Juve,Inter

Brasile-Portogallo 0-0

E-mail Stampa PDF
( 0 Voti )

Uno zero a zero che qualifica entrambe: Brasile primo, Portogallo secondo. Tanta corsa, poca incisività. E stasera si scopriranno le avversarie degli ottavi.

LE FORMAZIONI - Dunga fa turnover, e lascia in panchina Kakà: Julio Baptista titolare, alle spalle di Nilmar e Luis Fabiano. Lucio e Juan in difesa; a centrocampo c'è Felipe Melo. Nel Portogallo, Queiroz schiera un tridente di tutto rispetto, composto da Cristiano Ronaldo, Danny e Coentrao.

 Centrocampo di qualità, con Pepe, Tiago e Mereiles a fare da filtro dinanzi a una difesa a quattro sorretta da Carvalho e Bruno Alves.

TANTA CORSA - Due squadre con tanta qualità, anche se entrambe oramai con la testa agli ottavi. Verdeoro che provano a fare la gara, Portogallo intenzionato ad attendere e a ripartire. Tutte e due sono in una botte di ferro: alla Seleçao basta un pari per assicurarsi il primato; per i rossoverdi, invece, gli ottavi sono garantiti da quei sette gol rifilati alla Corea del Nord. Perciò, lo spettacolo in campo è parziale. Nel senso che c'è tanta corsa, tanta voglia di divertire e divertirsi, ma poca concretezza. Ronaldo è troppo solo in avanti nell'undici di Queiroz, dall'altra parte Julio Baptista delude alquanto in termini di fantasia e incisività. Nilmar coglie una clamorosa traversa su assist di Felipe Melo - e dormita della difesa portoghese - Luis Fabiano è pericoloso di testa, Dani Alves prova a colpire dalla distanza. Il primo tempo, però, si conclude senza reti.

NESSUN DOLORE - Portogallo che parte con il piede sull'acceleratore nella ripresa. Ma senza pungere, nonostante una punizione di Ronaldo e qualche incursione insidiosa di Danny per vie centrali. Miracoloso un intervento di Lucio su Danny, clamoroso l'errore di Raul Mereiles che dinanzi alla porta non centra lo specchio, dopo l'ennesima galoppata di CR9 sulla destra. Il brasile, nella ripresa, gioca di possesso, ma Julio Baptista proprio non è in partita. Ci provano Lucio ed Eduardo, nel finale, ma nulla da fare: lo jabulani non entra.

TRIPLICE FISCHIO - Poco male: il pareggio regala comunque al Brasile il primato nel girone, e al Portogallo un secondo posto che, come si diceva, era stato già messo al sicuro dalla goleada rifilata ai nordcoreani. Così, dunque, nel gruppo G: ora bisognerà attendere cosa accadrà questa sera nel gruppo H, quello della Spagna: da lì usciranno le avversarie degli ottavi sia per gli uomini si Dunga, sia per quelli di Queiroz.

 

 

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


FACEBOOK

Google ADS

Amazon