Tu sei qui: Home EURO 2012 Italia-Olanda 0-0

Calciomercato,Serie A,Serie B-Milan,Juve,Inter

Italia-Olanda 0-0

E-mail Stampa PDF
( 0 Voti )

Un tempo per parte, ma nessun gol. La prima amichevole dell'Italia sulla strada che porta gli azzurri verso il prossimo Mondiale si rivela utile soprattutto per assaggiare l'impatto degli esordienti (molto bene Candreva, solo pochi minuti per Biondini) ma non regala particolari emozioni. A Pescara, gli olandesi fanno qualcosa in più nel primo tempo, poi nella seconda parte l'ingresso di Giuseppe Rossi accende il match in favore dei padroni di casa. Il prossimo appuntamento è fissato per mercoledì sera a Cesena dove la squadra di Lippi se la vedrà con la Svezia orfana di Ibrahimovic.Dopo l'annuncio di ieri di Lippi, la formazione iniziale non offre alcuna sorpresa e regala solo certezze: in difesa viene confermato il quartetto titolare con Zambrotta e Grosso esterni ai lati della coppia centrale tutta juventina formata da Cannavaro e Chiellini. Pirlo e Palombo si piazzano davanti alla difesa col debuttante Candreva (Biondini parte dalla panchina) leggermente più alto a sinistra. In avanti, spazio al tridente Camoranesi-Gilardino-Palladino.


Tra gli ospiti non c'è Sneijder, vittima di una contrattura (out per 7-10 giorni), mentre l'altro 'italiano' Huntelaar paga il pessimo stato di forma e si vede sopravanzare da Van Persie al centro dell'attacco nel 4-2-3-1 disegnato dal ct olandese Van Marwijk. Dalla trequarti in su, gli 'orange' si confermano formazione ricchissima di talento schierando il trio Kuyt-Van der Vaart-Elia (interessante il giovane dell'Amburgo) dietro il mancino dell'Arsenal. De Jong e Van Bommel formano la coppia di mastini davanti alla difesa.
Il primo tempo non offre nulla di che e l'emozione più intensa dei primi 10' la regala l'invasione di campo di un tifoso che indossa una maglia 'pro Cassano'. Al 13' la caviglia destra di Van Persie si gira in modo innaturale (si teme una lesione dei legamenti) e costringe la punta a lasciare spazio ad Huntelaar. Sette minuti dopo, il destro di Kuyt termina di poco a lato e segna il maggior pericolo dalle parti di Buffon (che festeggia la 100esima presenza in maglia azzurra) per tutti i primi 45' che vedono invece l'ottimo impatto di Candreva, abile a trovare la posizione giusta mostrando buona tecnica e personalità. Proprio grazie al centrocampista livornese, l'Italia attacca meglio sull'out sinistro dove Grosso risulta più attivo rispetto a Palladino. La prima frazione si chiude con una punizione di Pirlo che non sortisce effetto.Al 10' della ripresa Lippi inserisce Rossi al posto di Palladino. L'attaccante del Villareal va ad affiancare Gilardino in avanti e gli azzurri passano al 4-4-2 con Camoranesi a destra e Candreva allargato dalla parte opposta. Cannavaro e compagni controllano molto meglio il match ma non riescono mai a pungere. Al 26' ecco il debutto di Biondini che prende il posto di Palombo. La girandola di cambi porta poi all'ingresso di Montolivo e Pazzini per Candreva e Gilardino (entreranno anche Marchionni e Criscito). Al 37' Pazzini mette in rete ma il suo tocco su sponda di Cannavaro è chiaramente irregolare (mano) e fa bene l'arbitro ad annullare. Nel finale ci prova anche Giuseppe Rossi che però non riesce a concludere dopo aver saltato Stekelenburg in uscita. Dopo 10 gare interne di fila, l'Italia non riesce ad andare a segno ma almeno ritrova una buona solidità difensiva e festeggia la prova di Candreva. Per il resto, almeno per ora, c'è ancora tempo.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


FACEBOOK

Google ADS

Amazon