Tu sei qui: Home EUROPA LEAGUE La Roma di Ranieri soffre

Calciomercato,Serie A,Serie B-Milan,Juve,Inter

La Roma di Ranieri soffre

E-mail Stampa PDF
( 0 Voti )

In Europa come in Italia. La Roma di Ranieri soffre, incassa puntualmente una rete (domenica Adailton, questa sera Kamara), sbanda, reagisce, pareggia e supera l'avversario di turno (ieri il Bologna, oggi il Fulham) incamerando un successo, in questo caso, che ispessisce le possibilità di varcare il turno a gironi. Molli nel primo tempo, più coraggiosi e risoluti nella ripresa, anche e molto in virtù dell'espulsione appena al 4' di un avversario, i giallorossi guadagnano 3 punti che significano sorpasso nei confronti del Fulham, secondo posto e Basilea - vincente 3-1 con il CSKA Sofia e primo con 9 punti - nel mirino. Con uno scarpino e mezzo fuori dall'Europa per oltre un tempo, la Roma rimette in piedi la baracca quando l'avversario resta in dieci per il cartellino rosso sventolato sotto il naso di Nevland (fallo da tergo a De Rossi), momento topico di una serata fino a quel punto gestita dagli ospiti, avanti al 19' in virtù di un calcio di rigore conquistato e trasformato da Kamara (abbattuto in area da Andreolli).

Prima e dopo il vantaggio inglese lo stadio Olimpico, semivuoto e palcoscenico di un paio di striscioni polemici con la società e il sistema calcio, ha ospitato una partita modesta dal punto di vista tecnico, perlopiù a senso unico per lo strapotere tattico e fisico mostrato dalla squadra di Roy Hodgson. Evanescenti gli interpreti del 4-4-2 di Ranieri, che deve fare i conti con i soliti problemi di formazione e manda in campo Guberti e Cicinho esterni a centrocampo e un tandem d'attacco formato da Okaka e Julio Baptista. Un modulo speculare, Dempsey e Kamara di punta, lo elabora anche il tecnico inglese.Incassato l'ennesimo gol della stagione, sfortunata quando l'arbitro decide per il non luogo a procedere per un fallo di mano in area di Pantsil e anche quando un'incornata di Mexes si spegne di poco a lato della porta difesa da Schwarzer, la Roma non trova il bandolo della matassa, chiude la frazione con l'infortunio di Doni, torna  in campo con in porta Julio Sergio e a centrocampo Taddei per Cicinho.Pochi minuti e Nevland va sotto la doccia. La superiorità numerica arma la squadra giallorossa che comincia a giocare con più facilità nella meta campo avversaria. Tra i più attivi Guberti, che sforna più traversoni a centro area, almeno fino a quando Ranieri non decide di sostituirlo con Menez. E' il 21', tre minuti dopo il pareggio firmato dalla premiata ditta Riise & Riise. Quello in giallorosso calcia forte dai 20 metri, quello minore devia suo malgrado e rende la traiettoria vincente.Al 31' la partita cambia definitivamente padrone: Taddei crossa dal vertice sinistro, Okaka arriva per primo sul pallone e di testa batte per la seconda volta Schwarzer. Il tempo di vedere il Fulham perdere per esplusione il secondo giocatore (Konchevsky sanzionato per un brutto fallo su Taddei) e chiudere in nove e dopo due minuti di recupero il fischio finale sancisce la nuova situazione nel girone E: Basilea 9, Roma 7, Fulham 5, CSKA Sofia 1.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


FACEBOOK

Google ADS

Amazon