Tu sei qui: Home SERIE A Parma-Cagliari 3-0

Calciomercato,Serie A,Serie B-Milan,Juve,Inter

Parma-Cagliari 3-0

E-mail Stampa PDF
( 0 Voti )

Allo stadio Ennio Tardini di Parma va in scena la sfida tra padroni di casa e Cagliari, valida per la 33^ giornata di Serie A 2011/2012, una gara fondamentale per entrambe le squadre in ottica salvezza. Appaiate a 38 punti dopo i rispettivi risultati dell'ultimo turno (sconfitta a Bologna per i sardi, vittoria interna contro il Novara per i ducali), chi uscirà vittoriosa dallo scontro diretto di oggi potrà valicare il fatidico confine dei 40 punti e sperare di mettere ulteriore distanza tra se ed il terzultimo posto. Il mantenimento dello status quo, vale a dire un pareggio, non servirebbe, visto il "cammino scudetto" imposto nelle ultime giornate dal Lecce. Partita che si annuncia dunque emozionante ed in condizioni atmosferiche ideali, visto il sole che scalda Parma sin da questa mattina.

Partita che inizia con un andamento sostanzialmente lento, con le squade più preoccupate di mantenere a zero i rischi, piuttosto che dell'offesa. Primo tiro di Valdes al 4', palla alta. Gli attacchi sembrano in vacanza e così a creare pericolo ci pensano le difese, con due lisci. Il primo è di Paletta, che manca nettamente un cross di Cossu dalla destra, senza però che nessuno cagliaritano accora per il tapin. Il secondo è di Astori, che libera : Giovinco a tu con Agazzi, ma il numero 10 spedisce incredibilmente alto con il sinistro. Occasionissima per gli ospiti al 20': schema su punizione con Cossu che serve il movimento di Pinilla, il quale davanti a Mirante spara sul portiere, divorandosi il vantaggio. Goal sbagliato, goal subito, legge confermata tre minuti dopo, visto che passa il Parma, con calcio di punizione di Giovinco: la battuta del fantasista torinese viene deviata dalla barriera beffando imparabilmente Agazzi sul secondo palo. Al 29' arriva la prima risposta del Cagliari: Pinilla si gira bene in area ma Paletta intercetta la conclusione deviandola sul fondo. Lultimo quarto d'ora di frazione non regala ulteriori sussulti e le squadre vanno negli spogliatoi sullo .

Ripresa che inizia con un ritmo più alto, ma nonostante il vantaggio è il Parma ad apparire più propositivo. Scatenato Giovinco, che mette in crisi la difesa rossoblù con inserimenti repentini sulla destra. Clamoroso in particolare quanto avviene all'8°, con Floccari che fugge sulla sinistra e conclude verso la porta, trovando la respinta di Agazzi. Palla che finisce a Giovinco sulla fascia opposta, che scodella nuovamente al centro, non trovando però deviazioni ma ancora Floccari. Il centravanti serve nuovamente Giovinco, che esagera nel dribbling perdendo palla e sciupando così una grossa occasione per il raddoppio. Ficcadenti prova a svegliare la squadra con due cambi: fuori lo spento Ribeiro ed il pasticcione Agostini, dentro Ibarbo e Perico. Inerzia della partita che non cambia affatto, anzi è il Parma a raddoppiare, grazie ad un calcio di rigore. Jonathan si incunea in area e prova il dribbling su Pisano, che lo stende. Nessun dubbio per Rizzoli che indica gli undici metri. Sul dischetto si presenta a sorpresa Floccari, che spiazza Agazzi e realizza la sua settima rete stagionale. A 10' dal termine altri cambi, uno per parte: Cossu lascia il posto a Nenè nei sardi, che si giocano tutto col tridente. Donadoni risponde inserendo Biabiany in luogo di Valiani. Ducali ancora pericolosi a 4' dal termine, con un'azione corale iniziata da Galloppa e conclusa da Biabiany con un destro fuori misura da posizione defilata. Ducali ancora devastanti in contropiede un minuto dopo, con Okaka e Giovinco che scambiano nello stretto, liberando l'ex romanista davanti ad Agazzi. Scontro inevitabile e secondo rigore per i padroni di casa, con il portiere che rimane a lungo a terra per l'impatto subito. Una volta ripreso, dal dischetto va Okaka, la cui conclusione centrale si traduce nel 3-0 in favore dei padroni di casa.

Parma che continua nella sua impressionante marcia casalinga, conquistando il terzo successo consecutivo, dopo quelli contro Lazio e Novara, una vittoria che probabilmente significherà salvezza. Arrivati a quota 41 punti, i ducali si lasciano dietro un buon numero di squadre e volano momentaneamente a +7 nei confronti del Lecce, impegnato domani contro la Lazio. Ko pesante per il Cagliari, che torna con le ossa rotte dalla duplice trasferta emiliana: 0 punti e due sconfitte che lasciano il segno sulla classifica dei sardi, fermi a 38 e distanziati dagli emiliani. Per Ficcadenti è necessario un repentino cambio di rotta o saranno guai.

Parma-Cagliari 3-0
(23' Giovinco, 75' rig. Floccari, 89' Okaka)

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


FACEBOOK

Google ADS

Amazon